Possiamo estinguerci (finalmente!)

L’autrice di questo articolo, Caitlin Johnstone, parte da una analisi delle possibilità attuali che però presentano altrettanti problemi:

Stiamo anche affrontando una serie di sfide senza precedenti. Il nostro pianeta è attualmente nel bel mezzo di una sesta estinzione di massa, interamente risultato dell’ecocidio umano. Più della metà della fauna selvatica del mondo è svanita in quarant’anni, la popolazione mondiale di insetti è precipitata del 90%. Lo stesso ecosistema in cui ci siamo evoluti sta quindi morendo. Ogni tot settimane nuove notizie ci dicono che il cambiamento climatico antropogenico sta progredendo più rapidamente di quanto previsto in precedenza. Ci sono effetti di riscaldamento auto-rinforzantichiamati “feedback loops“: una volta partiti, possono continuare a riscaldare l’atmosfera sempre di più ed indipendentemente dal comportamento umano. Ciò significa che si può scatenare una catena di eventi che potrebbe farci rapidamente precipitare nel caos climatico, rendendo impossibile l’agricoltura industriale, causando quindi fame globale.

Anche nel caso in cui riuscissimo a schivare questa pallottola, avremmo comunque unanuova guerra fredda in escalation tra le due superpotenze nucleari del mondo, che ci stanno mettendo sempre più a rischio con ogni aumento idiota delle tensioni nucleari. C’è anche l’incombente ed apparentemente inevitabile invenzione dellasuperintelligenza artificiale, che potrebbe finirci in un numero di modi completamenteimprevedibili. Anche nel caso in cui riuscissimo a schivare tutte quelle pallottole nei prossimi decenni, saremmo ancora diretti verso un impero globale orwelliano, che controlla ogni accesso ad informazioni ed idee usando la censura e la propaganda controllate dall’IA. Passare il resto della nostra esistenza come una classe servile docile, omogenea ed in preda alla propaganda delle élite sociopatiche sarebbe una sorta di estinzione in sé, e probabilmente un destino ancor peggiore.

Siamo quindi ad una congiuntura piuttosto significativa. Vogliamo (A) vivere e scoprire cosa ci riserva il futuro, o vogliamo (B) fare la fine dei dinosauri?

A questo punto indica la strada da percorrere e, conoscendo l’umanità, io personalmente non ho dubbi su quale strada sceglierà…

https://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=60819

Autore: redattorecapo

associazione culturale Araba Fenice fondata a Bondeno (FE)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: