Venezuela

Non è un mistero che i servizi di intelligence degli USA stiano tentando da tempo di produrre un Golpe a Caracas per rovesciare il regime di Maduro e portare al governo esponenti dell’opposizione della destra filo americana. Per questo obiettivo Washington ha mobilitato il suo apparato in Colombia, paese satellite degli USA, in modo da utilizzare le basi colombiane per infiltrazioni e sabotaggi da attuare in Venezuela, tutto secondo la tecnica da manuale ben collaudata dei cambi di regime, come recentemente accaduto in Honduras. La strategia di Washington è quella di puntare su sanzioni contro il paese sudamericano, accompagnando queste con azioni di destabilizzazione e facendo leva su alcuni settori militari, con offerte di denaro e posizioni di potere qualora si realizzi  un cambiamento di regime. Naturalmente gli statunitensi contano anche sul malcontento della popolazione per la disastrosa situazione economica prodotta dalla incapacità del governo di gestire l’economia e controllare la corruzione e gli accaparramenti di derrate alimentari atttuate dagli speculatori. Nel paese manca tutto. di deve fare la fila per ore per procurarsi cibo e generi di necessità, il denaro locale, il Bolivar, è ormai carta straccia e decine di migliaia di cittadini all’esasperazione lasciano il paese diretto verso la Colombia il Brasile., il Perù e gli altri paesi del continente. La responsabilità di questo fallimento è prima di tutto del Governo che ha preteso di applicare le ricette vetero comuniste nel paese causando la fuga degli imprenditori e della classe media, che era quella che sosteneva l’economia venezuelana. Il paese sarebbe potenzialmente molto ricco (fra petrolio e materie prime) ma è stato ridotto al totale disastro economico dall’incompetenza e dalla corruzione della classe politica post chavista. Hugo Chavez (morto in circostanze da chiarire) aveva avuto il merito di rompere la cappa di dipendenza neocoloniale del Venezuela dagli USA ma ha avuto il demerito di non essere stato in grado di avviare una vera riforma economica del paese su base di recupero e sviluppo delle risorse nazionali. A tutto questo si sono aggiunte le sanzioni ed il boicottaggio fatto dagli USA e dai loro paesi satelliti che hanno messo in ulteriore difficoltà il Venezuela. Soltanto la Cina, interessata alle risorse del paese,  si è fatta avanti fornendo un mega finanziamento al paese per sopperire al forte debito di Caracas con il circuito finanziario internazionale. Maduro è ormai un personaggio screditato,giudicato  incapace e poco affidabile. Alcuni ambienti militari suggeriscono una sua sostituzione per via legale. Si attende di vedere quali potranno essere gli sviluppi della situazione. Fonti: Tele Sur   Resumen Latinoamericano Traduzione e sintesi: Luciano Lago

https://www.controinformazione.info/autorita-giudiziaria-del-venezuela-indaga-su-tentativo-di-assassinio-del-presidente-maduro/

Autore: redattorecapo

associazione culturale Araba Fenice fondata a Bondeno (FE)

1 commento su “Venezuela”

  1. Ancora lei. Come avvenuto già in precedenti occasioni, quando si sono avute azioni violente e tentativi di destabilizzazione contro il governo Bolivariano (attacco da un elicottero, lancio di granate, disordini di piazza, tentato golpe militare, ecc..), un’altra volta è comparsa da Miami la pseudo giornalista Patrizia Poleo, a libro paga della CIA, per leggere il comunicato sul fallito attentato criminale contro il presidente Maduro, denominato come “operazione Fenix”. Nel suo farneticante comunicato la Poleo attribuisce l’azione ad un gruppo di militari che opererebbero contro il Governo per “restaurare la democrazia” e convocare nuove elezioni. Dopo un lunga dissertazione il comunicato incita la popolazione venezuelana a scendere in strada contro il Governo.
    https://www.controinformazione.info/la-golpista-patricia-poleo-rivendica-da-miami-lattacco-terroristico-a-caracas/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: