Ceylon

L’Imam ha propagandato l’odio contro tutti gli “infedeli” e ripetutamente chiamato ad attaccare rappresentanti di altre fedi. Ha pubblicato video in arabo sul famoso video hosting di YouTube, ma i moderatori e la gestione della piattaforma non hanno intrapreso alcuna azione di censura. Sfortunatamente, la polizia dello Sri Lanka, insieme alla piattaforma, ha ignorato la minaccia terroristica degli islamisti radicali, e alla fine questo ha portato a molte vittime.

Si sono verificate in totale otto esplosioni. L’oggetto dell’aggressione Gli islamisti divennero chiese cattoliche in tutto lo Sri Lanka, così come gli hotel più popolari tra i turisti. La prima ondata di esplosioni si è verificata durante i servizi pasquali nei templi delle città di Colombo, Negombo e Batticaloa la domenica mattina.

Lo Sri Lanka è tornato a uno stato di costante odio religioso, che è stato rilevante fino al 2009, quando le autorità dello stato dell’isola hanno risolto il problema della radicalizzazione dei musulmani. Per un decennio, lo Sri Lanka è stata una località popolare, visitata da milioni di turisti da tutto il mondo.

Al momento, è noto su un certo numero di templi, hotel e luoghi affollati attaccati:

• Tempio di Sant’Antonio, Kochchikade;
• Tempio di San Sebastiano, Negombo;
• Tempio di Sion, Battikaloa;
• Hotel Cinnamon Grand, Colombo;
• Hotel Shangri-La, Colombo;
• Kingsbury Hotel, Colombo;
• Zoo Dehiwala a Dehiwala-Gora Lavinia;
• Il complesso di appartamenti di Mahavila Gardens, Dematagoda;

.Al momento, è noto che sette persone sono state arrestate con l’accusa di aver commesso un atto terroristico. Una riunione di emergenza si è tenuta tra la leadership delle strutture di potere dello stato, le aree colpite sono già state sigillate e le chiese e gli alberghi in tutta l’isola sono sorvegliati dalla polizia e dalle forze speciali per evitare nuovi attacchi terroristici.

Il coprifuoco è stato imposto. Agli isolani e ai turisti è stato vietato visitare i templi, dal momento che gli attacchi degli islamisti possono essere ripetuti. Il primo ministro dello Sri Lanka Ranil Vikremesinghe ha condannato gli attacchi di Twitter, invitando gli abitanti dello Sri Lanka a “rimanere uniti e forti”.

Meno del 10% della popolazione cristiana vive sull’isola, ma allo stesso tempo, migliaia di cristiani sono venuti ai templi per la Pasqua. È noto che quasi mezzo milione di cristiani vivono nello Sri Lanka. Tuttavia, la religione principale è il buddismo. Il 70,2% della popolazione si considera buddista, il 12% indù, il 9,7% aderisce alle credenze islamiche e un altro 7,4% – i cristiani. L’imam musulmano Zahran Hashim e il terrorista islamico Abu Mohamed che lo hanno aiutato sono già stati identificati dalla polizia. L’identità di altri terroristi non è ancora stata rivelata.

Fonti: Regnum.ru Pronedra.ru Gazeta.ru

Подробности: https://regnum.ru/news/polit/2616319.html
Любое использование материалов допускается только при наличии гиперссылки на ИА REGNUM.

Traduzione. Sergei Leonov

Autore: redattorecapo

associazione culturale Araba Fenice fondata a Bondeno (FE)

2 pensieri riguardo “Ceylon”

  1. Al-Haj ha sottolineato che Washington intende trasferire i terroristi dell’ISIS a Deir Ezzur così come altri miliziani nella provincia di Idlib verso un’area sicura in Iraq, da poter loro controllare da un territorio all’altro, mentre l’esercito siriano ei suoi alleati si stanno preparando per possibili operazioni contro i terroristi.

    In osservazioni rilevanti all’inizio di questo mese, un esperto di sicurezza iracheno ha avvertito che gli Stati Uniti hanno progettato di aiutare diverse migliaia di terroristi dell’ISIL a trasferirsi dalla Siria all’Iraq.

    “Washington ha in programma di aiutare altri 5.000 terroristi ISIS a lasciare la Siria e raggiungere l’Iraq”, ha detto Sabah al-Akili a al-Maloumeh.

    L’esperto di sicurezza iracheno ha descritto la mossa degli Stati Uniti come un tentativo di creare insicurezza all’interno dell’Iraq mentre il parlamento iracheno è determinato a espellere i terroristi dell’ISIS dall’Iraq e richiedere l’allontanamento del contingente USA dal paese.

    “Gli Stati Uniti intendono riunire i terroristi dell’ISIS in Iraq per rilasciarli in seguito esattamente come prima”, ha detto al-Akili.

    Fonte: Fars News

    Traduzione: Luciano Lago
    https://www.controinformazione.info/gli-stati-uniti-stanno-complottando-per-prendere-il-controllo-dei-principali-valichi-di-confine-tra-iraq-e-siria/

    "Mi piace"

  2. Purtroppo non stupisce scoprire che gli attentati in Sri Lanka si sono svolti in un contesto di conflitto sociale, dove la classe lavoratrice sottopagata cerca di ribellarsi alla classe dominante, influenzata dal conflitto geopolitico tra Pechino e Washington. Il governo ha subito approfittato dell’occasione per abolire molti diritti fondamentali dei cittadini, in special modo la libertà di manifestazione e di sciopero dei lavoratori.

    Di K. Ratnayake e Peter Symonds, 23 aprile 2019

    Il governo dello Sri Lanka ha approfittato dell’attentato terroristico di domenica, che ha ucciso almeno 290 persone, per imporre uno stato di emergenza nazionale che assegna alla polizia e ai militari poteri draconiani di arresto e detenzione.

    Anche se non sono stati diffusi molti dettagli, gli attacchi di domenica hanno comportati esplosioni coordinate a pochi minuti una dall’altra, in tre chiese cristiane, stracolme per le funzioni della domenica pasquale, e in tre hotel di lusso. Probabilmente il conto delle vittime salirà, dato che molti dei 500 feriti sono in condizioni critiche.

    Il World Socialist Web Site condanna questi orrendi attentati, che hanno ucciso indiscriminatamente uomini, donne e bambini innocenti, e hanno già offerto il pretesto per imporre misure antidemocratiche.

    Anche prima che lo stato di emergenza fosse dichiarato, il governo aveva imposto a livello nazionale un blocco senza precedenti dei social media, inclusi Facebook, YouTube e WhatsApp, presumibilmente per impedire il diffondersi di “notizie false”. È già in essere il coprifuoco.

    Lo stato di emergenza attiverà alcune clausole chiave del noto Atto per la Prevenzione del Terrorismo (PTA), che permette ai militari, così come alla polizia, di arrestare arbitrariamente per sospetto terrorismo e detenere i sospetti per lunghi periodi anche in assenza di incriminazione.

    Il PTA, che permette anche che confessioni estorte con la tortura vengano utilizzate in tribunale, è stato usato ampiamente durante il brutale trentennio della guerra civile dai successivi governi di Colombo contro i separatisti delle Tigri di Liberazione del Tamil Eelam (LTTE).

    I poteri di emergenza permettono anche la soppressione forzata di ”ammutinamento, sommosse e rivolte civili” e la garanzia dell’erogazione dei servizi essenziali – una misura che in passato è stata usata per sopprimere gli scioperi. La polizia e i militari avranno anche il potere di entrare ovunque per fare perquisizioni, di prendere il controllo delle proprietà e di acquisire forzatamente proprietà anche diverse dalla terra.

    http://vocidallestero.it/2019/04/25/sri-lanka-le-misure-del-governo-a-seguito-degli-attentati-si-rivolgono-contro-la-classe-lavoratrice/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: