Viruslager

Bye Bye Uncle Sam

Il Covid-19 e il “paradigma della vittima”

Chi mi conosce sa, perché l’ha sentita dal vivo, di persona o al telefono, di una mia disamina fatta già a marzo, quando per non sembrare troppo “irriverente” o “esagerato” mi riservai di metterla per iscritto solo in seguito.
Oggi, però, dopo aver letto dell’assunzione di sessantamila addetti alla gestione della “fase 2” che qualcuno ha già definito “i nuovi kapò”, non credo sia più il caso di tacere.
Ma prima di svolgere questa riflessione è necessaria una premessa d’ordine psicologico. Esistono esperti che sanno perfettamente come funziona la psiche umana, così quando da qualche tempo hanno deciso di proporre al pubblico in maniera ossessiva “l’olocausto ebraico” con una miriade di iniziative rivolte alle scuole e non solo, la maggior parte della persone, compresa buona parte degli organizzatori in buona fede di tali iniziative, si sono convinte che ciò serva affinché simili orrori…

View original post 533 altre parole

Autore: redattorecapo

associazione culturale Araba Fenice fondata a Bondeno (FE)

5 pensieri riguardo “Viruslager”

  1. Nota personale: quest’anno celebro i 50 anni nella professione giornalistica. Nel mezzo secolo di osservazione del potere, un tale massiccio – totalitario – livello di falsificazione non l’avevo mai visto prima. Quel che avviene supera anche la falsificazione dell’11 Settembre, ed è immensamente più grave eprché ha portato alla cancellazione delle libertà non solo in un paese, ma in tutti).
    https://www.maurizioblondet.it/limbarazzante-guerra-contro-la-clorochina/

    "Mi piace"

  2. -è un mezzo per rendere visibile e minaccioso il contagio, che di per sé è invisibile: il vedere tutti gli altri con la mascherina sostiene il senso di allarme popolare continuamente alimentato dal governo e dalla Protezione civile con falsi dati statistici gonfiati;

    -è un modo di abituare la gente ad obbedire, a reagire con la sottomissione a una paura costruita ad arte e senza una giustificazione razionale vericabile;

    -è un modo per educare la gente, soprattutto i bambini, a vedere negli altri potenziali pericoli, cioè per distruggere i legami fiduciari e sociali, le reti di solidarietà di protezione, che possono opporsi al dominio incontrastato del sistema sulla gente.

    http://marcodellaluna.info/sito/2020/05/22/mascherina-birichina/

    "Mi piace"

  3. Non è un caso che molti dei giornalisti paludati dei maggiori quotidiani di regime come Repubblica e Il Corriere della Sera sono parte del sistema di gestione di potere dettato da questa magistratura deviata. In sostanza si è capito che i magistrati passano la linea da seguire ai giornalisti di cronaca giudiziaria i quali a loro volta tracciano le linee da seguire agli opinionisti della politica.

    Non si può escludere ed anzi sembra certo che ci siano giornalisti dei maggiori quotidiani legati ai servizi di inteligence sia italiani che esteri. Risulta quindi confermato quanto aveva a suo tempo rilevato il giornalista tedesco Udo Ulfkotte il quale aveva scritto un libro (giornalisti comprati) denunciando il livello di prostituzione di buona parte della stampa europea che risponde al potere politico ed all’Ambasciata USA per quanto riguarda le linee da seguire, ottenendo in cambio benefici, elargizioni di denaro e sviluppi di carriera. Ulfkotte è morto nel 2017 portandosi nella tomba le sue rivelazioni.
    Questo è di conseguenza il sistema di regime politico giudiziario che di fatto influenza la mentalità e le opinioni dei cittadini italiani con una sottile manipolazione, incidendo non soltanto sulle inclinazioni di voto ma anche sulle scelte di vita dei lavoratori, degli imprenditori e della gente comune.
    L’apparato dei media ufficiali in Italia è una enorme macchina di falsificazione e propaganda che opera in linea con gli interessi del ceto politico ed affaristico dominante, con i giornalisti, lacchè del potere, che si spacciano per professionisti seri dell’informazione, disprezzando quanti operano al di fuori dei canali ufficiali mediante spot pagati su Televisioni pubbliche. Una evidente violazione dei precetti della Costituzione che dovrebbe garantire la libertà di opinione per tutti i cittadini.

    Coloro che non si adeguano vengono perseguiti, censurati o denunciati, mentre nei casi più clamorosi si provvede a mettere all’indice o a richiedere il bavaglio obbligatorio o il TSO per i dissidenti.
    https://www.controinformazione.info/viene-alla-luce-il-verminaio-dellintreccio-fra-magistratura-e-politica/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: