Lituania

https://www.ariannaeditrice.it/articoli/perche-l-italia-schiera-i-suoi-caccia-in-lituania

Con questi e altri bombardieri strategici da attacco nucleare, compresi i B-2 Spirit, la US Air Force ha effettuato sull’Europa dal 2018 oltre 200 sortite, soprattutto sul Baltico e il Mar Nero a ridosso dello spazio aereo russo.

A queste esercitazioni partecipano i paesi europei della Nato, in particolare l’Italia. Quando il 28 agosto un B-52 ha sorvolato il nostro paese,  gli si sono affiancati caccia italiani per simulare una missione congiunta di attacco.

Subito dopo cacciabombardieri  Eurofighter  Typhoon dell’Aeronautica italiana sono partiti per schierarsi nella base di Siauliai in Lituania, supportati da un centinaio di militari specializzati.  A partire dal 1° settembre vi resteranno per 8 mesi, fino all’aprile 2021, per «difendere» lo spazio aereo del Baltico. È la quarta missione Nato di «polizia aerea» effettuata nel Baltico dalla nostra Aeronautica.

I caccia italiani sono pronti 24 ore su 24 allo scramble, al decollo su allarme per intercettare aerei «sconosciuti», che sono sempre aerei russi in volo tra qualche aeroporto interno e l’exclave russa di Kaliningrad attraverso lo spazio aereo internazionale sul Baltico.

La base lituana di Siauliai, in cui sono schierati, è stata potenziata dagli Stati uniti, che ne hanno triplicato la capacità investendovi 24 milioni di euro. Il perché è chiaro: la base aerea dista appena 220 km da Kaliningrad e 600 da San Pietroburgo, distanza che un caccia tipo l’Eurofighter Typhoon percorre in pochi minuti.

Perché la Nato schiera a ridosso della Russia questi e altri aerei a duplice capacità convenzionale e nucleare? Non certo per difendere i paesi baltici da un attacco russo che, se avvenisse, significherebbe l’inizio della guerra mondiale termonucleare. Lo stesso avverrebbe se gli aerei Nato attaccassero dal Baltico le città russe limitrofe.

La vera ragione di tale schieramento è quella di accrescere la tensione, fabbricando l’immagine di un pericoloso nemico, la Russia, che si prepara ad attaccare l’Europa. È la strategia della tensione attuata da Washington, con la complicità dei governi e dei parlamenti europei e della stessa Unione europea.

Tale strategia comporta un crescente aumento della spesa militare a scapito di quella sociale. Un esempio: il costo di un’ora di volo di un caccia Eurofighter è stato calcolato dalla stessa Aeronautica in 66.000 euro (compreso l’ammortamento dell’aereo). Una somma, in denaro pubblico, superiore a due retribuzioni medie lorde annue.

Ogni volta che un Eurofighter decolla per «difendere» lo spazio aereo del Baltico,  brucia in un’ora, in Italia, due posti di lavoro.

https://www.ariannaeditrice.it/articoli/perche-l-italia-schiera-i-suoi-caccia-in-lituania

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

1 commento su “Lituania”

  1. Lascia peraltro perplessi l’entusiasmo con cui un certa classe dirigente europeistica, radicale di sinistra ma non solo, guarda tuttora al lascito dell’ex presidente Obama. La strategia obamiana ha significato, all’interno dell’Unione Europea, anzitutto aggressione sociale ai ceti medi della stessa, sui quali sono stati scaricati da oltreoceano i costi della crisi finanziaria dello scorso decennio prima, quelli della guerra in Ucraina poi, con una mirata tattica sanzionatoria che ha “stranamente” fatto il gioco dell’economia cinese, ancor più che degli Stati Uniti. Ha significato altresì terrorismo islamico, stragismo di massa e protratto in terra d’Europa, attacco frontale e mirato a quelle forze arabe o mediorientali storicamente filo-italiane, per la geopolitica degli anni ’30 o per quella successiva al termine della seconda guerra mondiale.
    https://www.ariannaeditrice.it/articoli/assalto-finale-all-europa-il-non-detto-della-strategia-biden-harris

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: