I despoti della truffa

Chissà dove sono finiti i teorici dell’uomo – merce o anche quelli che erano rimasti alla semplice mercificazione delle persone dentro il sistema di mercato: sono letteralmente scomparsi o meglio sono stati tolti dagli scaffali delle idee non ammesse, ma concesse come uno spinello nel salotto buono, quando si è trattato di riconoscere che la medesima cosa vale anche per la salute che ormai è concepita in ragione dei farmaci e/o dei sistemi sanitari, e non viceversa come dovrebbe accadere in un universo normale. Il profitto domina ed è ormai il principale sistema diagnostico, anche se il paziente non se ne accorge quasi mai. Ma talvolta si esagera ed è possibile vedere la realtà attraverso gli strappi. Adesso sappiamo che l’Europa ha varato agli inizi di ottobre un piano da 1, 2 miliardi di euro per approvvigionarsi di Remdesivir della Gilead, uno dei partner più vicini alla fondazione Gates e al famigerato Fauci poche settimane prima che esso venisse depennato dall’Oms come cura contro il Covid, visto che quattro studi randomizzati condotti su un totale di 7000 persone hanno stabilito la sua inefficacia.

leggi tutto su https://ilsimplicissimus2.com/2020/12/03/i-despoti-della-truffa-sanitaria/

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

3 pensieri riguardo “I despoti della truffa”

  1. SINTESI SALVAPELLE

    no paracetamolo (tachipirina) perché riduce il glutatione che limita l’infiammazione;
    no all’inizio cortisone perché riduce la risposta immunitaria, ma come antinfiammatori usare aulin o brufen associati a gastroprotettori;
    si vitamina C e D e antibiotico zitromax;
    se dopo qualche giorno la situazione non migliora, efficace sarebbe la somministrazione di idrossiclorochina (plaquenil), buon antinfiammatorio. Sì al cortisone poi se la febbre non scende e a eparina a basso peso molecolare (clexane). Si ricordi che l’eparina più che sciogliere i trombi li previene. Quindi se si ritiene che si siano già formati occorre l’urochinasi come trombolitico.
    in casi estremi optare per la terapia plasmatica, ovvero per il sangue dei guariti contenenti anticorpi o, in alternativa, per la ozonoterapia che consiste nel prelevare sangue del paziente e arricchirlo di ozono. Il sangue, reintrodotto, con l’ozono va a sciogliere i trombi;
    no ventilazioni polmonari. Portano a morte in presenza di tromboembolia;

    COSA ACCADE IN GENERE

    Paziente con sintomi e febbricitante. Tachipirina che peggiora l’infiammazione e cortisonici che abbassano le difese immunitarie. Problemi respiratori e ricovero in ospedale. Tampone il cui esito si ha dopo vari giorni, permettendo, senza cure mirate, all’infiammazione di dilagare ancora e di compromettere ampiamente il tessuto polmonare. Per conoscere lo stato del paziente non è necessario avere l’esito del tampone, perché per sapere se ha trombi già formati basterebbe andare a valutare i parametri di coagulazione e quindi agire mediante urochinasi e non con eparina e ventilazione nel momento in cui si saprà l’esito del tampone in ritardo e che questo risultasse positivo.

    L’eparina non ha effetto significativo su trombi già formati, mentre la ventilazione in condizione di tromboembolia brucia o perfora i polmoni e dà morte certa

    ( riporto conclusioni dei dottori Manera, Salvucci, Sestini, De Donno, Tarro, De Monte, Montanari)

    "Mi piace"

  2. di Luciano dell Vecchio

    CHRISTIAN PERRONNE, professore ipervaccinista, assolutamente a favore degli undici vaccini da iniettare ai bimbi francesi, un seguace di Pasteur, un vero Mengele provax, afferma sul nuovo vaccino:

    “Tutte queste misure sono fatte in modo che i francesi chiedano un vaccino.

    Qual è quindi il vantaggio di un vaccino generalizzato per una malattia la cui mortalità è prossima allo 0,05%?

    Questa vaccinazione di massa non è necessaria. Inoltre, i rischi della vaccinazione possono essere maggiori dei benefici.

    Preoccupante: molti paesi, tra cui la Francia, si dicono pronti a vaccinare nelle prossime settimane.

    Lo sviluppo e la valutazione di questi prodotti sono stati affrettati . Nessun risultato ne prova l’efficacia.

    LA PERICOLOSITÀ DI QUESTI VACCINI NON È STATA FINORA PUBBLICATA.

    Abbiamo letto solo i comunicati stampa dei produttori industriali, che hanno consentito alle loro azioni di salire sul mercato azionario.

    "Mi piace"

Rispondi a redattorecapo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: