Censura

Sono sotto attacco. Ma il mio è solo un esempio di come tutta la libera informazione sia finita sotto un attacco spietato nel silenzio generale.

Partiamo per gradi:

Amazon mi chiude l’account dove vendevo i miei libri perché “avrei violato le loro linee guida” ma non è dato sapere in che modo. Anche nella sezione Kindle mi bloccano la vendita del libro “31 Coincidenze sul Coronavirus” nonostante fosse recensito 5 stelle dai lettori.

Amazon, che aveva deciso di togliere dalla vendita il mio libro, decide però di lasciare quella stessa copertina copertina sulla loro piattaforma. In quel modo diventa così uno specchietto per le allodole. Un modo per attirare in trappola i miei lettori a cui Amazon farà sapere che il mio libro non è ancora disponibile. Pur sapendo che sono proprio loro che non lo renderanno mai disponibile. Ma la loro strategia mira a convincere i miei lettori a comprare un articolo che Amazon definisce correlato al prodotto che stavano cercando (ossia il mio libro). E propongono testi che non hanno nulla a che vedere con i temi trattati nelle mie inchieste. Giudicatelo voi stessi dai titoli. Come prodotto correlato a “31 Coincidenze sul Coronavirus e sulla nuova guerra fredda USA/Cina” propongono il testo “Trading On line” e “Vendere su Amazon”.

In questo modo ingannano i lettori ma al tempo stesso mi impediscono di vendere i miei libri. Chi cerca i miei titoli su Google, infatti, verrà indirizzato su Amazon che è il sito più indicizzato. Su Amazon gli diranno che il libro non è disponibile. Il lettore aspetterà e non arriverà mai sui miei canali di vendita.

Per correre ai ripari provo con Ebay. Che dopo alcuni mesi (26 maggio) mi invia una mail per dirmi che sono diventato un VENDITORE AFFIDABILITA’ TOP e mi assegnano quella coccarda sul profilo. Soltanto 5 giorni dopo (31 maggio) una nuova mail mi avverte che il mio account Ebay è sospeso in maniera definitiva “per problemi di sicurezza”. Decisione inappellabile.

Mi impediscono di vendere su Amazon. Su Ebay. Su Kindle. Passo a monetizzare la mia attività su YouTube. Non ho mai violato il copyright perché pubblico solo video miei. Non potendo quindi chiudermi l’account (non ancora) mi inviano una mail per dirmi che la monetizzazione sul mio canale è stata bloccata perché i miei video violerebbero le loro norme.

Ovviamente qualcuno potrebbe pensare che i miei libri davvero violino delle linee guida e che non sia quindi un attacco mirato alla persona. Ho fatto allora pubblicare i miei libri sulle piattaforme Amazon ed Ebay con account non collegati alla mia persona per capire se “l’algoritmo” punisse me personalmente o fosse il contenuto dei miei lavori a violare le linee guida.

A quel punto i libri sono stati tutti regolarmente pubblicati e al momento risultano ancora in vendita su quelle stesse piattaforme che mi facevano sapere che il problema riguardava i contenuti e le fonti. Ma i contenuti e le fonti non sono cambiate. E’ cambiato solo il nome del venditore. Questo dimostra palesemente che hanno messo me nel mirino. O per lo meno lo ha fatto l’algoritmo. Per fermare la mia attività devono tagliarmi i viveri. Devono impedirmi di monetizzare, di vendere le mie inchieste e di potermi auto finanziare. Ecco le prove.

leggi tutto su https://www.francescoamodeo.it/sono-finito-sotto-attacco-ecco-come-volevano-distruggere-il-mio-lavoro-la-libera-informazione-e-finita-nel-mirino/

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

2 pensieri riguardo “Censura”

  1. Ma è importante riportare le parole con cui l’organizzazione mondiale della sanità per renderci conto fino in fondo il livello di mistificazione che stiamo subendo: “La maggior parte dei test PCR hanno l’indicazione di ausilio diagnostico, quindi il personale sanitario deve considerare qualsiasi risultato in relazione ai tempi di campionamento, al tipo di campione, alle specifiche del test, alle osservazioni cliniche, alla storia del paziente, allo stato confermato di qualsiasi contatto e alle informazioni epidemiologiche.” Insomma adesso ci si dice che il tampone sul quale è stata costruita tutta la saga pandemica e soprattutto i provvedimenti di isolamento e di segregazione, è solo un ausilio diagnostico e non un test diagnostico. Magari a qualcuno potrà sembrare una differenza da poco, ma in realtà c’è la differenza come tra il giorno e la notte, perché significa che il tampone di per sé non dice nulla e che il suo responso deve essere accompagnato da molte altre osservazioni ed esami. In pratica l’Oms decreta la fine del positivo asintomatico e di tutta la narrazione pandemica come si è svolta fino ad ora .
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/01/29/caos-non-calmo-ostaggi-di-bugie-e-bourloni/

    "Mi piace"

  2. (Putin) Ha poi aggiunto che una delle tendenze alla distopia del nostro mondo è costituita anche dallo strapotere censorio di Big Tech che oggi si trova in competizione con i governi

    Dov’è il confine tra un business globale di successo, servizi richiesti e consolidamento dei big data – e tentativi di governare la società in modo aspro e unilaterale, sostituire istituzioni democratiche legittime, limitare il diritto naturale delle persone di decidere da soli come vivere, cosa scegliere? quale posizione esprimere liberamente?

    si è chiesto il presidente della Federazione Russa..

    L’abbiamo visto da poco negli Stati Uniti. E tutti capiscono di cosa sto parlando ha aggiunto.

    Evidente riferimento alle scelte di aziende come Twitter, Facebook, Google, Apple e Amazon che hanno bloccato gli account sui social media del presidente Trump e dei suoi sostenitori con accuse di incitamento alla violenza e che hanno bloccato la piattaforma Parler e stanno cercando di fare lo stesso con Telegram.
    Maurizio Blondet

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: