C’è un aria…

Fonte: Nicola Porro

Dite quello che vi pare. Dite che definire il presidente della Repubblica “capo del regime sanitocratico”, come ha fatto Marco Gervasoni in un tweet, lede l’onore e il prestigio del capo dello Stato. Dite che allo storico, sui social, spesso scappa il dito sulla tastiera. Dite, come hanno fatto i veri odiatori del web, che è un “sedicente professore”, che ha subito “traumi infantili”, che è “feccia fascista” o un “criminale nazista” (qualcuno li manderà alla sbarra, questi miserabili smanettoni?). Dite persino – è l’ipotesi della Procura di Roma – che esiste una “elaborata strategia di aggressione alle più alte istituzioni del Paese”.

Autore: apoforeti

Unione Associazioni Culturali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: