La balla delle varianti

E valutando 25 studi  è stato anche dimostrato che un totale di 1434 caratteristiche del virus sono riconosciute dalle cellule T , rendendo impossibile una defaillance immunitaria di fronte a piccole variazioni: le cellule T riconoscono facilmente tutte le varianti e possono distruggerle. Esiste una relazione tra le cellule T e le cellule B che producono anticorpi: le cellule T helper (CD4) attivano le cellule B e controllano la risposta immunitaria complessiva. Semmai c’è la preoccupazione che l’immunità raggiunta non in modo naturale ma coi vaccini a nRna possa creare dei problemi a causa dell’ Ade ( vedi qui) che in sostanza rende il sistema immunitario più debole in caso di reinfezione. Un altro fattore è il maggior rischio di trombosi causata dalla vaccinazione e di trombocitopenia immuno-indotta, una malattia autoimmune. 

estratto da https://ilsimplicissimus2.com/2021/06/22/la-balla-delle-varianti

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: