I conti non tornano

Sospettando che da tempo questi unti del virus non ce la raccontano giusta, mi sono preso la briga di confrontare i bollettini ufficiali del settembre 2020 con quelli del settembre 2021. Ne è uscito un risultato a dir poco sorprendente. Se infatti nello scorso anno, in cui i vaccini non erano ancora disponibili, si registrava una media di 13,7 decessi al giorno, per un totale di 411 vittime, nello stesso periodo del 2021, con una percentuale di vaccinati che si attesta al 75 per cento, abbiamo contato quasi sessanta decessi al dì, per un totale di 1.705 vittime.

Dunque, se la matematica non è ancora divenuta una opinione politico-sanitaria, stiamo parlando di un aumento dei morti di oltre 4 volte, malgrado i miracolosi vaccini. A questo punto sarebbe interessante chiedere a Burioni e alla moltitudine dei suoi colleghi del terrore sanitario per quale misterioso arcano ci troviamo di fronte a una simile anomalia. Anomalia che non sembra poter essere ascritta alla presenza della famigerata variante Delta, visto tutti gli studi usciti finora dimostrano che essa sia più contagiosa ma non più letale. E non certamente in grado di far lievitare di 6 volte i decessi.

http://www.opinione.it/editoriali/2021/10/04/claudio-romiti_burioni-vaccini-covid-contagi-green-pass/

Autore: redattorecapo

associazione culturale Araba Fenice fondata a Bondeno (FE)

3 pensieri riguardo “I conti non tornano”

  1. Con la chiamata di Ladapo a responsabile della sanità pubblica De Santis ha fatto un grade passo avanti visto che il nuovo surgeon general è uno dei firmatari della Dichiarazione Great Barrington un documento sottoscritto da 860 mila epidemiologi e medici specialisti di tutto il mondo in cui vengono espressi forti dubbi sull’insieme delle politiche pandemiche adottate fino ad ora. Certo molti non sanno che quasi un milione di specialisti non sono affatto d’accordo con le misure di segregazione, con le mascherine o le vaccinazioni di massa, nessuno si sogna di farglielo sapere perché guai se avessero il sospetto di essere vittime di cazzate che niente hanno a che vedere con salute e non fautori della scienza.
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/10/04/basta-diffondere-la-paura/

    "Mi piace"

  2. “La risposta immunitaria evocata da un vaccino deve essere più di una semplice risposta immunitaria, deve essere protettiva. Come affermato nella precedente azione dell’Ufficio, si intende il termine “vaccino” come un composto che previene l’infezione” Questo è quanto ha scritto l’ ufficio brevetti degli Stati Uniti in risposta alla richiesta di brevettare un vaccino qualche hanno fa e in queste poche righe è condensato anche l’ultimo tipo di inganno che dovrebbe aprire alla terza, quarta, ennesima dose. E’ ormai evidente che i preparati anticovid a mRna, detti impropriamente vaccini non proteggono dalla malattia e nemmeno ne impediscono la diffusione, ma l’Ema, l’Agenzia europea del farmaco vuole autorizzare terze dosi a tappeto per qualsiasi età sulla base di un aumento degli anticorpi alla terza iniezione e non su quella di una comprovata e concreta efficacia protettiva.
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/10/07/imbroglio-degli-anticorpi/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: