Probabilmente molte anime buone che si fanno facilmente persuadere dalle cazzate del mainstream credono che razzismo e nazismo siano marginali in Ucraina e non immaginano invece come il regime golpista si sforzi di inculcare nella popolazione e soprattutto nei bambini idee assurde e paranoiche. Il 12 maggio scorso  Il rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite, Wassily Nebensya, ha mostrato i libri scolastici usati in Ucraina da qualche anno e ha fatto toccare con mano quali grottesche  idiozie di tipo razzial – nazionalitiche vi vengono sostenute, qualcosa di gran lunga inarrivabile persino nella Germania di Hitler. Naturalmente l’informazione occidentale si guarda bene dal commentare questo spaccato di ideologia ucraina da cui si deduce bene a quale livello di degradazione stia portando il popolo ucraino la tutela occidentale. Ma ecco alcune perle di ciò che viene insegnato ai bambini sotto il regime di Kiev:

  • L’Ucraina è la culla della civiltà da cui sono nati tutti i popoli europei, ma anche gli ebrei  visto che anche Gesù era ucraino
  • “Si è scoperto che il nome della città di Mena nella regione di Chernihiv risale al primo faraone egiziano Menes e si stima che lo stesso stato ucraino abbia più di 7.500 anni”. Dunque anche i faraoni erano ucraini
  • Costantinopoli era una colonia di Chersonesos sul territorio dell’attuale Sebastopoli. E noi che scioccamente pensavano che derivasse dal nome del suo fondatore Costantino
  • Ma ce n’è è anche per la mitologia: secondo alcuni di questi testi Eracle  proveniva dall’isola di Chortitsa sul Dnepr.
  • Gengis Khan che veniva significativamente chiamato Bogdy Khan non era un mongolo, ma un vero ucraino. Come diavolo possa aver ereditato dal padre il comando dei una tribù mongola è qualcosa che andrebbe indagato più a fondo. magari dallo stesso Zelensky che appare come un uomo dalla straordinaria cultura
  • leggi tutto suhttps://ilsimplicissimus2.com/2022/05/17/lucraina-del-neanderthal-la-scuola-del-grottesco/

Nessuno pagherà

Ma naturalmente questo non affiora al livello della pubblica opinione, anzi rimane proprio nascosto: basti pensare che l’istituto statistico tedesco nel rilevare un eccesso di mortalità generale del 10 per cento nel 2021, ovvero nell’anno dei vaccini, attribuisce questo fatto non al terrore pandemico, al fatto che la sanità è stata in gran parte paralizzata da questo tsunami artificiale e all’ossessione vaccinale, ma all’invecchiamento della società. A dire il vero l’aumento di mortalità ha il suo picco nell’età che va dai 50 ai 60 anni, ma oggi il vero senbra che sia disinformazione. Pazienza tanto sono assolutamente convinto che nessuno sarà punito per aver fatto questo all’umanità, anzi adesso gli stessi che hanno ordito la pandemia e ci hanno guadagnato una colossale quantità di miliardi cercano di eliminare e distruggere quei Paesi che rappresentano un pericolo per le loro distopie e la loro inesauribile bulimia di potere.

leggi tutto su https://ilsimplicissimus2.com/2022/05/11/loms-conferma-la-mortalita-in-eccesso-a-causa-delle-misure-anticovid/

L’isola dei disperati

Da tutto questo e dagli ultimi sviluppi delle operazioni (il territorio della Repubblica di Lugansk è stata interamente liberato ieri) si vede che in realtà la resistenza ucraina rassomiglia piuttosto a un tragico tiro al bersaglio che viene tenuto in piedi dal continuo invio di armi affinché la Nato degli orrori possa incitare alla continuazione di una guerra già persa, stringere il cappio al collo dell’Europa e far fare una montagna di soldi alle fabbriche di armi. Non mi meraviglia che idioti di calibro di Letta e compagnia possano – ma solo dopo che De Benedetti ha lanciato l’allarme – pensare di chiedere colloqui di pace e continuare a rifornire dei fanatici. Ci vorrebbe proprio un missile su queste teste di cazzo.

leggi tutto su https://ilsimplicissimus2.com/2022/05/10/lisola-dei-disperati/

2 giugno

USA contro Russia

Questo disegno di legge rinuncia temporaneamente ad alcuni requisiti relativi al potere del Presidente di prestare o noleggiare equipaggiamento per la difesa quando l’equipaggiamento per la difesa è destinato al governo ucraino ed è necessario per proteggere la popolazione civile dell’Ucraina dall’invasione militare russa”. Agli occhi dei guerrafondai occidentali sembra nobile, il solo problema è che questo disegno di legge è stato presentato il 19 gennaio 2022, cioè mentre erano ancora in corso negoziati ufficiali con la Russia sulle garanzie di sicurezza reciproca e più di un mese prima dell’inizio dell’operazione russa. Ciò dimostra che gli Stati Uniti sapevano che i russi avrebbero reagito militarmente al rifiuto delle garanzie di sicurezza. Gli Stati Uniti hanno deliberatamente provocato il conflitto e si sono preparati per esso in tempo utile.

leggi tutto su https://ilsimplicissimus2.com/2022/05/01/altro-che-russia-la-guerra-e-tutta-made-in-usa/

I pagliacci

Il loro vero problema, davvero irresolubile è che hanno ridotto il continente in una condizione di penosa sulbaternità e devono perciò calare queste braghe sia di fronte agli Usa che hanno molti di loro a libro paga, sia di fronte alla Russia che non offre chiacchiere, ma beni concreti. Solo che mentre loro contrattano il prezzo delle loro terga di mezzo ci vanno i cittadini, costretti a subire un forte ridimensionamento del loro tenore di vita. E questo non per la guerra della Russia in Ucraina, ma per la guerra dell’occidente contro la Russia che ha comportato l’abbandono dei contrattri a lungo termine e molto convenienti con Mosca in favore del mercato spot. Così hanno cominciato a lievitare i prezzi. Ma si sa che i pagliacci sono tra gli individui più pericolosi.

leggi tutto su https://ilsimplicissimus2.com/2022/04/23/leuropa-dei-pagliacci/

Armi per chi?

Tre giorni fa missili russi hanno distrutto tre magazzini a Leopoli che contenevano decine e decine di tonnellate di armi di ogni genere, in pratica un mese di forniture militari per il regime sempre nazista di Kiev. L’intento è ovviamente di continuare a tutti i costi il bagno di sangue affinché l’Egemone possa ancora banchettare a capotavola, ma le fabbriche di armi sono contentissime del fatto che i russi distruggano i loro prodotti già nei magazzini perché di fatto lavorano adesso a pieno ritmo, nonostante che alcuni vantati sistemi come ad esempio il missile Javelin si sia rivelato una ciofeca. Fino ad ora i soli Stati uniti hanno inviato armi per tre miliardi di dollari il che si avvia ad essere la più grande campagna di armamento dalla seconda guerra mondiale, ma il fatto è che si tratta principalmente di armi leggere per lo più anticarro, sistemi contraerei portatili, droni Switchblade che smontati stanno anche in una sacca, insomma tutta roba che si può facilmente nascondere anche nel bagagliaio di una macchina: lo stesso Pentagono dice di non sapere davvero a chi vadano.

https://ilsimplicissimus2.com/2022/04/21/a-chi-vanno-le-armi-per-lucraina-allarme-terrorismo/

Parola di produttore

La domanda che si porrebbe qualsiasi persona dotata di normale intelligenza è come mai i governi di tutto il mondo hanno imposto i vaccini a tutti quando l’amministratore delegato di una delle più grandi aziende farmaceutiche del mondo si è reso conto che i trattamenti con anticorpi monoclonali sono necessari per gli immunodepressi e milioni di le persone sono a rischio con le punture?

leggi tutto https://ilsimplicissimus2.com/2022/04/20/confessioni-di-un-fabbricante-di-vaccini/

Video

Ma se avessimo avuto un minimo di compassione per lo stesso numero di profughi delle popolazioni ucraine del Donbass massacrate dal loro stesso governo e che hanno cercato rifugio in Russia per un periodo di otto anni, probabilmente niente di tutto ciò sarebbe accaduto.

Se il termine “genocidio” possa essere applicato agli abusi subiti dalla gente del Donbass è una questione aperta. Il termine è generalmente riservato a casi di maggiore entità (Olocausto, ecc.). Ma la definizione data dalla Convenzione sul genocidio è probabilmente abbastanza ampia da poter essere applicata a questo caso

http://vocidallestero.blogspot.com/2022/04/jacques-baud-in-che-modo-sono-state.html

No comment

Che l’Ucraina sia stata usata dall’occidente come carne da cannone e da affari (Soros vi ha investito 500 miliardi in 8 anni) e che il Paese era infarcito di fascisti non solo locali, ma anche provenienti da fuori lo dimostra il numero incredibile  di stranieri specialmente americani che combattono  in Ucraina, in parecchi casi sotto le false spoglie di mercenari e volontari. E ora questi cominciano ad essere catturati in grande numero o a essere trovati tra i morti. Anche ieri  l’esercito russo ha rilasciato un’altra foto di un combattente americano che si dice sia stato ucciso negli scontri. Si tratta del 35enne Cesar Quintana dalla California, ma dai dati pubblicati dalle autorità militari russe grazie alle intercettazioni e alla documentazione trovata,  sono stati contati 6824 mercenari stranieri, tutti in forza ai raggruppamenti di estrema destra e 4877 di essi sono ancora attivi. Per ciò che concerne la provenienza sembra che 1717 vengano dalla Polonia , 4500 proverrebbero in numero quasi uguale dagli Usa, dal Canada e dalla Romania. Circa 600 proverrebbero dalla Gran Bretagna e dalla Georgia. Di questa armata mercenaria 1035 uomini sono morti nei combattimenti e 912 sono fuggiti.

leggi tutto in https://ilsimplicissimus2.com/2022/04/17/i-mercenari-dellazovstal-supplicano-kiev-trattate-e-salvateci/